Come ti possiamo aiutare?

Contatta i nostri uffici per prenotare un appuntamento.

Contattaci

IMPIANTI AD ENERGIA RINNOVABILE

L’esperienza ultradecennale maturata dai tecnici ingegnolab nella progettazione di impianti di energia da fonti rinnovabili, sia per uso civile che industriale, permette di definire ingegnolab come figura specializzata in consulenza e progettazione di impianti offrendo piena e totale gestione delle pratiche di autorizzazione e amministrazione lavoro.

The power generation industries

Un impianto fotovoltaico è un sistema in grado di generare energia elettrica in un modo pulito, silenzioso e affidabile. Tali sistemi sono costituiti da delle celle fotovoltaiche, dispositivi che convertono l’energia luminosa  in quella elettrica. Un impianto fotovoltaico può essere installato secondo due diverse modalità ovvero “Grid On e Grid Off”.

Con il termine “Grid On” che tradotto significa in rete si intende quell’impianto che verrà connesso al sistema elettrico del gestore. In questo caso nelle ore diurne si potrà usufruire della produzione personale dell’impianto e la corrente elettrica non consumata verrà immessa in rete a compenso del gestore. Diversamente con il termine “Grid Off” o per meglio dire “Stand Alone” si intende che il nostro è un sistema di produzione autonomo chiuso, atto a produrre energia solo ed esclusivamente per gli utenti allacciati all’impianto. Con questa tipologia di installazione se non si dispone di diverse batterie di accumulo energia, durante la notte si necessiterà di acquistare corrente direttamente dal gestore.

Installare oggi un impianto fotovoltaico non richiede grossi investimenti infatti si può anche usufruire degli attuali incentivi economici.

Il solare termico è un sistema che, con l’ausilio dei pannelli solari, permette di catturare il calore del Sole ed utilizzarlo prevalentemente per la produzione di acqua calda sanitaria e per fornire un contributo alla climatizzazione degli edifici in modo gratuito ed ecosostenibile.
Questi sistemi assicurano una maggiore indipendenza dai combustibili fossili e sono rispettosi dell’ambiente oltre che vantaggiosi economicamente.
Installare oggi un impianto solare termico non richiede grossi investimenti infatti si può anche usufruire degli attuali incentivi economici.

Il riscaldamento solare aerotermico è una tecnologia del solare termico nella quale la radiazione proveniente dal Sole (nelle sue tre bande dell’infrarosso, luce visibile e ultravioletto) viene catturata da un mezzo assorbente ed in seguito usata per riscaldare l’aria. Il riscaldamento solare dell’aria è una forma di sfruttamento dell’energia rinnovabile dal sole per riscaldare edifici o per essere usato in applicazioni che richiedono calore. Tipicamente si tratta della più efficace (sotto il rapporto costi/benefici) di tutte le tecnologie solari, specialmente in applicazioni commerciali e industriali, e risponde alla più grande quota dell’energia utilizzata dagli edifici, che è il riscaldamento degli ambienti.

I collettori d’aria solare possono essere comunemente divisi in due categorie:

–       Collettori solari “scoperti” o collettori solari traspirati (usati principalmente per riscaldare l’aria degli ambienti in applicazioni commerciali, industriali, dell’agricoltura e per ottenere calore nei processi industriali)

–       Collettori solari vetrati (tipi a ricircolo che sono usualmente usati per riscaldare ambienti)

L’energia eolica è la conversione dell’energia del vento in una forma utilizzabile di energia, generalmente grazie all’utilizzo di aerogeneratori che producono energia elettrica, tramite mulini a vento che producono energia meccanica, pompe a vento che pompano l’acqua oppure ancora vele che spingono in moto le navi. Esistono diversi tipi di aerogeneratori di grandi o piccole dimensioni ( mini eolico ). Le ‘pale eoliche’ possono essere innalzate per molte decine di metri. Un gruppo di aerogeneratori forma l’impianto eolico della wind farm.

Gli impianti sono situati nei punti dove il vento è più costante, né troppo forte, né troppo debole, nelle superfici piane e senza troppi ostacoli. In genere sono progettati nelle zone collinari e costiere.

L’eolico off-shore è l’ulteriore evoluzione della tecnologia. Le pale eoliche sono collocate in alto mare, sopra dei pali portanti ancorati sul fondale marino. Sul mare il vento soffia costantemente, grazie al continuo scambio di masse d’aria con la terraferma, e non ci sono ostacoli. È il posto ideale per catturare l’energia del vento. Essendo posti lontano dalla riva, in pieno mare aperto, l’impatto degli aerogeneratori sul paesaggio è minimo.

Con il termine “biomassa” viene indicata la materia organica, prevalentemente vegetale, sia spontanea che coltivata dall’uomo, costituiscono biomassa anche i rifiuti urbani con frazione organica pari a circa il 40% del peso. Le biomasse possono suddividersi in diverse categorie e l’energia contenuta in esse può essere usata direttamente per la produzione di energia elettrica.  I processi di conversione delle biomasse in energia possono essere ricondotti in due grandi categorie:

  • processi termochimici: sono basati sull’azione del calore che permette le reazioni chimiche necessarie a trasformare la materia in energia. Le biomasse più adatte a subire processi di conversione termochimica sono la legna e tutti i suoi derivati;
  • processi biochimici: permettono di ricavare energia per reazione chimica dovuta al contributo di enzimi, funghi e micro organismi che si formano nella biomassa sotto particolari condizioni. Risultano idonei alla conversione biochimica le colture acquatiche, alcuni sottoprodotti colturali (foglie e steli di barbabietola e/o patata), i reflui zootecnici, nonché alcune tipologie di reflui urbani ed industriali.

L’energia geotermica è il calore contenuto nell’interno della Terra. L’espressione “energia geotermica” è generalmente impiegata, nell’uso comune, per indicare quella parte del calore terrestre, che può, o potrebbe essere, estratta dal sottosuolo e sfruttata dall’uomo.

Il principio su cui si basa la geotermia è che la temperatura del suolo aumenta man mano che si scende in profondità: in media ogni 100 metri la temperatura delle rocce cresce di +3° C.

I 3 elementi fondamentali di un impianto geotermico sono:

  1. Un sistema di captazione del calore

Di norma si tratta di tubature in polietilene che fungono da scambiatori di calore, sfruttando l’energia termica presente nel sottosuolo o nell’acqua. Le tubature possono essere interrate verticalmente nel terreno a grandi profondità (sonde geotermiche verticali), oppure orizzontalmente a 1-2 metri di profondità (sonde o collettori orizzontali). Anche l’utilizzo dell’acqua, come sorgente di calore in alternativa al terreno, comporta l’utilizzo di sonde verticali.

E’ proprio la scelta del sistema di captazione, a seconda anche dalle caratteristiche geologiche e climatiche del luogo scelto per l’installazione, a caratterizzare le diverse opzioni impiantistiche dei sistemi geotermici.

  1. La pompa di calore geotermica

Installata all’interno degli edifici, la pompa di calore geotermica è il cuore dell’impianto. Consente infatti di trasferire calore dal terreno o dall’acqua all’ambiente interno –in fase di riscaldamento- e di invertire il ciclo nella fase di raffrescamento.

  1. Un sistema di accumulo e distribuzione del calore

Gli impianti geotermici sono particolarmente adatti per lavorare con terminali di riscaldamento/raffrescamento funzionanti a basse temperature (30-50°C), come ad esempio i pannelli radianti e i ventilcovettori (vedi “Terminali per il riscaldamento” e “Terminali per il raffrescamento” nel menu di destra).

Un impianto idroelettrico è costituito da opere civili ed idrauliche e da macchinari elettromeccanici.

Un impianto idroelettrico comprende:

▪ un’opera di sbarramento dell’alveo del corso d’acqua a monte dell’impianto, costituita da una traversa o una diga, che può determinare un volume d’invaso in alveo tale da consentire o meno l’accumulo delle portate naturali; solitamente l’opera di presa è dotata di una o più paratoie di scarico per la pulizia del bacino contro il suo interrimento; ƒ

▪ una o più paratoie di presa, che posso essere seguite da una vasca di calma per la sedimentazione della sabbia trasportata dalla corrente; ƒ

▪un canale di derivazione, che può essere in tutto o in parte in galleria; ƒ

▪una vasca di carico, solitamente dotata di organi di scarico; ƒ

▪ una o più condotte forzate che convogliano l’acqua alle turbine idrauliche; ƒ

▪un impianto di produzione dell’energia elettrica, in cui sono installate uno o più gruppi turbina-generatore; ƒ

▪ un canale di restituzione dell’acqua turbinata nell’alveo del corso d’acqua a valle dell’impianto

ESPERTO GESTIONE ENERGIA (EGE)

Secondo l’art.19 della legge 10/91 le aziende energivore sono obbligate a nominare un EGE ovvero un “ Esperto Gestione Energia” e le attività di diagnosi energetiche obbligatorie devono essere svolte, secondo il D.lgs 102/2014, da un EGE certificato. Dalla spiccata esperienza dei professionisti Ingegnolab mettiamo a disposizione della clientela la seguente figura.

L’Esperto Gestione Energia denominato EGE è una figura professionale chiamata ad agire nel contesto del nuovo mercato europeo dell’energia, ovvero rappresenta il punto di riferimento che dalla propria professionalità e competenza  interpreta al meglio i cambiamenti che hanno interessato il settore nell’ultimo decennio, mutando l’equilibrio degli interessi tra consumatori, fornitori di energia, gestori di rete ed Energy Service Company.

L’esperto in gestione dell’energia associa alle competenze tecniche delle solide basi in materie ambientali, economico-finanziarie, di gestione aziendale e di comunicazione. Esso inoltre si presta naturalmente al ruolo di responsabile del sistema gestione energia nell’ambito della norma ISO 50001.

CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI:

Per la vendita o affitto di un immobile abitativo, commerciale o industriale sia esso pubblico o privato si richiede oggi l’ATTESTATO DI PRESTAZIONE ENERGETICA che può essere redatto e rilasciato semplicemente dai nostri tecnici Ingegnolab.

Richiedi un contatto telefonico

Vuoi essere ricontattato telefonicamente? Clicca QUI