Attestato di prestazione energetica. Cos’è ? A cosa serve ? Quanto costa?

L’APE, o attestato di prestazione energetica, consiste in un documento che negli ultimi anni è stato reso obbligatorio in caso di vendita/locazione di un immobile.

Di conseguenza, è importante per tutti, per chi vende, chi compra e chi affitta, sapere cosa sia l’attestato di prestazione energetica e in che modo funziona. 

L’attestato di prestazione energetica o APE consiste in un semplice documento che fotografa la situazione energetica della casa, dal punto di vista di efficienza e di consumi. In questo modo è semplice avere un’idea chiara dei punti di forza e del valore ed efficienza energetica della casa e quindi di quanto si spenderà in consumi e quant’altro. 

Gli scopi dell’attestato di prestazione energetica sono quindi:

  • permettere di valutare la convenienza economica dell’acquisto o della locazione di un edificio, casa o non; 
  • permette di effettuare anche interventi per la riqualificazione energetica di un immobile che siano davvero mirati e utili;
  • aumenta il valore degli immobili che hanno bassi consumi energetici.

L’attestato di prestazione energetica viene redatto utilizzando appositi software certificati che sono in grado di effettuare l’analisi energetica dell’immobile analizzando le caratteristiche tecniche delle murature, infissi, il tipo di riscaldamento e raffrescamento, il tipo di impianto, l’esistenza o meno di sistemi per la produzione di energia green, la produzione di acqua calda e via dicendo. 

Compiendo i calcoli, chi certifica l’attestato di prestazione energetica, attesta tutti i dati all’interno del documento che va consegnato obbligatoriamente al nuovo proprietario o conduttore. 

Quando è obbligatorio l’APE?

L’attestato di prestazione energetica va redatto obbligatoriamente, a partire dal 1 luglio del 2009, se si vende una casa e dal 1 luglio. 2010 anche se la si concede in locazione. 

Il documento APE dura nella maggior parte dei casi per 10 anni. 

Chi redige l’APE?

Essendo l’attestato di prestazione energetica obbligatorio nei casi che abbiamo visto è lecito domandarsi anche chi sia il soggetto che si occupa della sua predisposizione e della sua redazione.

L’attestato di prestazione energetica va redatto da un soggetto ‘accreditato’ che ha competenze sufficienti in campo di efficienza energetica applicata agli edifici. 

Sono le regioni, con le leggi locali, a definire le caratteristiche e le competenze delle persone che si occupano della certificazione energetica, che comunque sono in genere ingegneri e architetti

Quanto costa?

Richiedendo un soggetto professionista che si occupa di redigere l’attestato di prestazione energetica e che si occupa di valutare l’immobile, il documento ha un costo. Non c’è comunque una tariffa minima, e si può stimare che in media effettuare un attestato di prestazione energetica per un appartamento, a seconda delle caratteristiche dell’immobile, ha un costo incluso fra 150 e 250 euro. 

E’ bene fare molta attenzione a chi si avventura in prezzi e preventivi molto bassi ed è opportuno assicurarsi sempre che nel prezzo siano compresi tutti i servizi compreso il sopralluogo che, lo ricordiamo, è obbligatorio per legge. 

fonte:  http://www.targatocn.it/2020/03/18/mobile/leggi-notizia/argomenti/economia-7/articolo/lattestato-di-prestazione-energetica-cose-e-a-che-serve.html 
Share on